Come creare un video social perfetto? Elementi chiave e consigli

I video sono senza alcun dubbio i contenuti preferiti dagli utenti e i loro vantaggi in ottica SEO e social sono evidenti. Ma quali sono gli elementi chiave di cui non dovrebbe fare a meno un video su Facebook o Instagram? Ecco tutti i consigli per creare un video social perfetto.

Non solo i motori di ricerca, ma anche le piattaforme social danno ai contenuti video una sempre maggiore visibilità: pensate all’introduzione di strumenti come Reels e IGTV su Instagram. Questa tendenza, che ha trovato conferma e supporto nell’anno che si è appena concluso, si rivela un’ottima occasione da cogliere per costruire una buona strategia social. Ma come creare un video perfetto?

Potrebbe interessarti anche: Social Media Management e Covid-19: 5 cose che ci ha insegnato la pandemia

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Digital Strategy Milano (@dsm_ita)

Elementi chiave per un video social perfetto

Quanto deve essere lungo un video ideale? Va realizzato in verticale o in orizzontale? I sottotitoli servono sempre? I nostri consigli per creare un video social perfetto si articolano in quattro fattori:

  • Conoscere la piattaforma di destinazione

Non tutte le piattaforme social sono uguali: ciascuna ha la sua audience, ciascuna il suo codice di comunicazione interno. Se su TikTok gli utenti di riferimento appartengono alle generazioni più giovani (millenials e generazione z), per gli iscritti a Facebook e Twitter la fascia d’utenza si allarga. Conoscere la propria audience è un elemento fondamentale per costruire una buona strategia di comunicazione social: è la prima regola anche quando si parla di video.

Ma non solo: a cambiare tra le piattaforme sono anche il formato e la lunghezza dei video. Un video su Facebook può senza problemi essere caricato in formato orizzontale, mentre per Reels (max 30 secondi), storie (max 15 secondi) e IGTV (max 60 minuti) su Instagram il formato da scegliere è quello verticale.

  • Quanto deve essere lungo il video ideale?

Al netto delle differenze tra le piattaforme, i video sono i contenuti preferiti dagli utenti, ma questo non significa che un utente sia disposto a spendere il proprio tempo guardando il vostro video se non ha alcun interesse a farlo. Per questo motivo, è importante che gli elementi più importanti e d’impatto siano posizionati all’inizio (meglio se entro i primi 15 secondi), in modo da interessare gli utenti e spingerli a procedere con la visione.

  • Grafiche curate

Per realizzare un ottimo video non serve per forza girarlo: è però essenziale che la realizzazione di tutti gli aspetti grafici del contenuto sia curata con attenzione. Tutto ciò che appare deve essere al posto giusto e della dimensione giusta: se siete alle prime armi, potete costruire ottime grafiche con strumenti semplicissimi (uno su tutti è Canva).

  • Non dimenticate i sottotitoli

La maggior parte degli utenti guarda i video senza audio. Secondo Forbes, nel 2019 erano circa il 70%, oggi la percentuale sembra arrivare all’80%. In ogni caso, un dato di fatto è che i vostri video non possono arrivare in pieno a buona parte degli spettatori se privi di sottotitoli: ricordate sempre di inserirli.

Consigli finali

Conoscere la piattaforma di destinazione, lunghezza, grafiche e sottotitoli: questi sono i quattro elementi fondamentali perché il vostro video sia pronto per essere immesso su un social. Ma i nostri consigli non possono fermarsi qui: ecco qualche altro aspetto che dovreste prendere in considerazione per perfezionare ulteriormente il vostro prodotto.

  • Abbiamo detto che per realizzare un video non serve per forza girarlo, ma se non volete rinunciare alla componente fotografica, un buon trucco è quello di usare come base per la grafica una foto a cui applicare un effetto di movimento.
  • Ciascun video è mostrato inizialmente come immagine statica: scegliete un’anteprima accattivante.
  • Cercate di non realizzare video troppo pesanti: così facendo, eviterete che il caricamento si areni, rendendo impossibile per l’utente andare avanti con la visione.
  • Controllate il video anche senza audio prima di caricarlo, in modo da accertarvi che sia il più possibile coinvolgente.
  • Non dimenticate di includere in fondo al video una CTA.

 

Potrebbe interessarti anche: Come creare un Webinar in 10 passi. Guida e consigli utili

Potrebbe interessarti anche: Come i video aiutano la SEO? Ecco tutti i vantaggi

, , , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Contact

Parliamone!

Saremo felici di discutere nel dettaglio tutti i nostri servizi e trovare la soluzione più adatta al tuo business.

Raccontaci la tua storia

Non importa che il tuo business sia appena nato o sia già in fase di maturità, esiste una strategia digital per tutti.

Raccontaci il tuo progetto

Raccontaci del tuo progetto, noi ti aiutiamo a metterlo nero su bianco, a fargli prendere forma.

Raccontaci le tue idee

Che il brainstorming abbia inizio!

Contact