Instagram: storia, curiosità e account più seguiti

Scattare (o caricare) foto, applicare dei filtri, condividerle. Il meccanismo alla base di Instagram è quello che tutti conosciamo, anche se dall’anno della sua prima versione (2010) a oggi si sono aggiunte sempre più funzionalità. Inizialmente disponibile solo per Apple ed esteso ad Android nel 2012, Instagram è uno dei social network più usati al mondo – in Italia è al secondo posto, dopo Facebook, con quasi 30 milioni di utenti. Ma perché si chiama proprio Instagram? Quali sono gli account più seguiti al mondo? Il suo utilizzo è vietato in alcuni paesi? Oggi, su DSMagazine, abbiamo una risposta per domande e curiosità su Instagram, e tracciamo una linea del tempo con la storia del social e delle sue funzionalità.

Potrebbe interessarti anche: Migliorare l’engagement Instagram: consigli utili e trucchi per battere l’algoritmo

Potrebbe interessarti anche: Facebook: storia, evoluzione e scandali del social network

Curiosità su Instagram

Forse faremmo meglio a iniziare raccontandovi la storia del social, della sua fondazione, del suo sviluppo. La verità, però, è che siamo curiosi (decisamente curiosi!), e che preferiamo aprire questo articolo con il nostro Non tutti sanno che a tema Instagram:

Perché Instagram?

Il nome Instagram è una parola macedonia, cioè un neologismo formato dalla fusione di due parole diverse. A comporre il nome del famoso social network, infatti, sono le parole instant camera e telegram.

Inizialmente doveva essere un applicazione per check-in e prenotazioni

Il progetto iniziale di Kevin Systrom e Mike Krieger si chiamava Burbn, ed era una chek-in app. Burbn, però, fu presto messo da parte e i suoi programmatori decisero di concentrarsi sulle foto scattate da cellulare. La versione Beta di Instagram è stata lanciata il 16 luglio 2010, giorno in cui Systrom pubblicò i primi post sul suo profilo.

Quanti utenti attivi ci sono oggi?

Secondo le statistiche riportate da Oberlo, gli utenti oggi attivi su Instagram sono 1,074 miliardi. Di questi, il 71% ha meno di 35 anni.

Instagram e la censura

L’utilizzo di Instagram è stato vietato in Cina, in Turchia e in Corea del Nord.

I 10 account più seguiti in assoluto

  1. Instagram @instagram (405 mln follower)
  2. Cristiano Ronaldo @cristiano (313 mln follower)
  3. Ariana Grande @arianagrande (251 mln follower)
  4. Dwayne Johnson @therock (253 mln follower)
  5. Kylie Jenner @kyliejenner (248 mln follower)
  6. Selena Gomez @selenagomez (244 mln follower)
  7. Kim Kardashian @kimkardashian (235 mln follower)
  8. Leo Messi @leomessi (231 mln follower)
  9. Beyoncé @beyonce (193 mln follower)
  10. Justin Bieber @justinbieber (183 mln follower)

I dati riportati sono aggiornati al giorno 14 luglio 2021.

Instagram e l’esperienza d’acquisto

Chiudiamo la nostra carrellata di curiosità su un tema per noi particolarmente interessante. Quanto Instagram può essere utile a un brand? Moltissimo: l’80% dei suoi utenti afferma che Instagram ha un ruolo decisivo al momento dell’acquisto.

 

La linea del tempo di Instagram

Archiviato il momento curiosità, è il caso di dedicarci alla storia di Instagram. Abbiamo riunito in una linea del tempo le tappe della sua evoluzione:

  • 16 luglio 2010: il primo post del fondatore.
  • 6 ottobre 2010: il lancio ufficiale di Instagram su App Store.
  • Dicembre 2010: l’app raggiunge 1 milione di utenti. La sua crescita continuerà, superando i 10 milioni di utenti a meno di un anno dal suo lancio.
  • Settembre 2011: viene pubblicata la versione 2.0, che cambia icona e aggiunge all’applicazione nuovi filtri, foto ad alta risoluzione, cornici.
  • 3 aprile 2012: Instagram sbarca finalmente anche su Android. Poco più di un anno dopo, in occasione del Nokia World 2013, la piattaforma sarà estesa anche a Windows Phone.
  • 9 aprile 2012: Mark Zuckerberg annuncia l’acquisizione di Instagram da parte di Facebook. Momento indiscrezione: tra denaro e azioni, Facebook ha acquistato Instagram per circa 1 miliardo di dollari.
  • Giugno 2013: è introdotta la possibilità di girare e condividere video.

 

Evoluzione delle funzionalità

Se avete letto il nostro articolo sulla storia di Facebook non vi stupirà: anche Instagram, alla sua fondazione, era in parte diverso da quello che conosciamo oggi. Persino gli hashtag non esistevano: sono stati introdotti solo a gennaio 2011, tre mesi dopo il lancio ufficiale dell’applicazione su App Store.

Ed Esplora? Arriva a giugno 2012 e non solo riunisce le foto più popolari in base ai propri interessi, ma consente di cercare le foto scattate in determinati luoghi. Un anno dopo, nel 2013, arriva la possibilità di condividere video. Inizialmente il caricamento è limitato ai video di massimo 15 secondi; nel 2016 il limite viene esteso a 60 secondi.

Sempre nel 2013 è stata introdotta la funzionalità Instagram Direct, che consente agli utenti di scambiarsi messaggi privati. Negli anni successivi anche questa funzione è stata perfezionata ed estesa: prima con la possibilità di condividere posizioni e profili, poi con quella di inviare foto al proprio interlocutore senza uscire dalla conversazione, e ancora con quella di inviare indirizzi web linkabili.

Chi è su Instagram da più tempo si ricorderà l’introduzione, nel 2016, delle Storie, i contenuti effimeri mutuati da Snapchat. Nel giro di pochissimo sono introdotte anche le storie in diretta, che consentono agli utenti di riprendersi e trasmettersi (appunto) in diretta sull’app. Restando in tema storie, a gennaio 2017 compaiono anche le pubblicità al loro interno: contenuti fotografici (di 5 secondi) e video (di 15 secondi). A dicembre 2017, invece, nasce la funzionalità Storie in evidenza, che permette di conservare in modo permanente sul proprio profilo alcune storie pubblicate.

Potrebbe interessarti anche: Storia dei social network: l’evoluzione dal 1996 a oggi

, , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Contact

Parliamone!

Saremo felici di discutere nel dettaglio tutti i nostri servizi e trovare la soluzione più adatta al tuo business.

Raccontaci la tua storia

Non importa che il tuo business sia appena nato o sia già in fase di maturità, esiste una strategia digital per tutti.

Raccontaci il tuo progetto

Raccontaci del tuo progetto, noi ti aiutiamo a metterlo nero su bianco, a fargli prendere forma.

Raccontaci le tue idee

Che il brainstorming abbia inizio!

Contact