Marketing personalizzato: definizione e vantaggi della personalizzazione

È esperienza quotidiana di tutti, ormai, vedersi sommersi da annunci pubblicitari. Spostiamoci però dal punto di vista del consumatore al punto di vista di un’azienda. Come emergere tra la concorrenza? Come fare in modo che il proprio annuncio sia l’annuncio vincente? La risposta è una: renderlo unico, confezionarlo su misura per l’utente. In altre parole, scegliere il marketing personalizzato. Cos’è il marketing personalizzato? Quale la definizione e quali i suoi vantaggi? Ne parliamo oggi su DSMagazine.

Nel 2018 solo il 7% delle aziende percepiva la personalizzazione come una priorità nella propria strategia di marketing. Oggi, invece, sono sempre più i marchi che stanno investendo in essa – la percentuale citata da Yieldify raggiunge l’86%. Fortunatamente. Perché vale la pena investire in marketing personalizzato? Perché offre numerosi vantaggi. L’80% dei consumatori, infatti, porta più volentieri a termine un acquisto da un marchio che offre servizi personalizzati e il 92% si fa influenzare dai consigli d’acquisto. Queste cifre confermano una tendenza importante: i clienti si aspettano prodotti su misura per loro. E le aziende non devono deluderli.

Cos’è il marketing personalizzato? Definizione

La personalizzazione è il processo di creazione di contenuti ed esperienze modulati su misura per ogni utente. Il range di servizi che rientra sotto la dicitura di marketing personalizzato è molto ampio: si va dal chiamare per nome i clienti nelle mail inviate fino al confezionamento di offerte o contenuti creati apposta per loro. Un esempio? Pensate ai box di Amazon con prodotti visti di recente o offerte correlate.

Anticipare le attese dei consumatori limita la loro frustrazione, che sale invece se gli utenti si ritrovano sottoposti a offerte generiche. I loro bisogni e le loro esigenze sono posti al centro. L’obiettivo del marketing personalizzato è dunque quello di massimizzare bisogni e desideri degli utenti, anticipandone le aspettative. Si tratta, dunque, di individuare la persona giusta e al momento giusto, offrendole la giusta offerta. Viene da sé che per riuscire a fare tutto questo è necessario raccogliere, selezionare e gestire i dati forniti dagli utenti. E per fortuna più del 50% dei consumatori si dichiara ben disposto a fornire dati in cambio di sconti: lo sapevate?

I vantaggi del marketing personalizzato

Il marketing personalizzato si basa sulle relazioni personali e dirette tra azienda e consumatore e ha come obiettivo primario la soddisfazione del cliente. I vantaggi immediati offerti dalla personalizzazione sono: il miglioramento della Customer Experience e l’aumento del tasso di conversioni e del valore degli ordini.

Alla trattazione della Customer Experience (CX) abbiamo già dedicato due articoli: Customer Experience: cos’è? Definizione e vantaggi e Come migliorare la Customer Experience? La guida per una strategia vincente. Ma vale la pena ricordare che migliorare la Customer Experience porta a sua volta altri vantaggi:

  • Aumenta la fedeltà al marchio: citiamo le percentuali di un report Adobe, secondo cui il 40% delle vendite degli e-commerce statunitensi deriva da una base di clienti fedeli al marchio (8%).
  • Riduce il tasso di abbandono: e non è un risultato da poco, se pensate che più dell’80% degli utenti abbandona i propri carrelli prima di portare a termine gli acquisti.

Marketing personalizzato: consigli per realizzarlo

Un contenuto dinamico (o adattivo) è un contenuto che si adatta in base agli interessi e alle caratteristiche degli utenti. Un esempio piuttosto diffuso di questo tipo di contenuti sono le email di negozi online che ricordano agli utenti quali prodotti ci sono nelle loro wishlist. Un’idea vincente? Abbinare tutto questo ai contenuti preferiti dagli utenti: i video.

Un’altra idea è quella di sfruttare Chatbot e Pop-Up all’uscita dal sito. Farlo è un buon modo per aumentare le interazioni degli utenti con il sito e venire incontro alle esigenze dei singoli consumatori (un ottimo software per realizzarli è OptinMonster).

Potrebbe interessarti anche: Conoscere l’audience e aumentare le conversioni: 3 tool di analisi da usare

, , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Contact

Parliamone!

Saremo felici di discutere nel dettaglio tutti i nostri servizi e trovare la soluzione più adatta al tuo business.

Raccontaci la tua storia

Non importa che il tuo business sia appena nato o sia già in fase di maturità, esiste una strategia digital per tutti.

Raccontaci il tuo progetto

Raccontaci del tuo progetto, noi ti aiutiamo a metterlo nero su bianco, a fargli prendere forma.

Raccontaci le tue idee

Che il brainstorming abbia inizio!

Contact